Gonnosfanadiga. Associazione San Vincenzo: La manifestazione vuole essere un punto di partenza per la valorizzazione e promozione del territorio

Domenica 11 settembre si è svolta a Gonnosfanadiga presso il parco giochi dell’Associazione San Vincenzo, gestito da Teresa Pani, la manifestazione dal titolo “Un tuffo tra i ricordi” organizzata da alcuni giovani gonnesi classe 1976, coordinati da Angelo Troncia. L’idea è nata con la festa dei 40 anni, promossa per realizzare anche iniziative dedicate alle persone di ogni età. Il pomeriggio dei ricordi ha avuto un’anteprima domenica 4 settembre, quando, oltre all’esposizione di giocattoli dei primi anni ‘80, nel parco hanno trovato posto alcuni hobbisti e gli scatti di persone appassionate di fotografia locali: Marco Collu, Salvatore Zurru e Viviana Marras. Nello spazio ben curato ai piedi del colle di San Simeone, i giovani hanno realizzato una vera e propria esposizione di materiale di vario genere, tra cui per lo più giocattoli in uso negli scorsi decenni. Una mostra che ha suscitato grandi emozioni e ricordi nelle persone più grandi e curiosità e divertimento nei più piccoli. Alla manifestazione hanno preso parte anche diverse Associazioni Culturali Gonnesi tra le quali Gruppo Folk Santa Barbara e Polifonica Santa Barbara, Biodiversità Gonnese, Compagnia Teatrale Komodia, Progetto Eugenio, Livas e Circolo Culturale Incontri, Amici del Parco e Coop. Pardu Mannu. Le Associazioni hanno realizzato stand espositivi e animato la serata esponendo oggetti, foto e video legati alla loro storia ed alle diverse specificità da loro rappresentate, quali canto, recitazione, riscoperta e valorizzazione del costume tradizionale gonnese. Temi che costituiscono un’importante vetrina della ricchezza culturale del nostro paese. Il gruppo Folk Santa Barbara ha mostrato ai bimbi presenti come in passato si realizzavano gli aquiloni e il fuori programma con le bolle di sapone giganti ha stupito i presenti In serata, nel salone-teatro a fianco della chiesa del Sacro Cuore, concesso gentilmente dal parroco Don Giorgio Lixi, è stato proiettato un filmato di vecchie sigle di cartoni animati degli anni ‘80; nel bar Alma Mater Cafè di Graziella Urracci, in via Porru Bonelli, sono stati esposti alcuni poster di cantanti e personaggi televisivi di quell’epoca, mentre nel Bar Pizzeria di Antonello Concas, in via Mercato, è stato possibile visionare alcuni pannelli riguardanti gli eventi sportivi ed atleti del passato. Alessia Melis, una delle organizzatrici, commenta: “La partecipazione delle Associazioni Culturali, così come il prezioso contributo di tutti coloro che hanno messo a disposizione spazi e locali per lo svolgimento della manifestazione è un segno positivo della volontà comune di superare gli ostacoli che ancora impediscono la creazione di una solida rete tra le differenti realtà socioculturali che da anni si adoperano per garantire momenti di incontro e condivisione sulle unicità che ci caratterizzano. Lo sguardo al passato proposto dall’evento “Un tuffo tra i ricordi”, vuole e può in realtà essere un punto di partenza per il consolidamento di un percorso di crescita e collaborazione futuro nella valorizzazione e promozione del territorio gonnese.” Marilena Colombu