Gonnosfanadiga.Incontro nella scuola primaria “G. Lecis” con il campione olimpico

Gli alunni delle classi 3°A e 3°B della Scuola Primaria “Giovanni Lecis” di Gonnosfanadiga hanno trascorso una “mattinata di felicità” insieme al campione olimpico di scherma, spada individuale, Marco Fichera. Vincitori di un concorso organizzato dalla Fondazione Angelini, in collaborazione con il CONI e con il patrocinio della Società Italiana di Pediatria intitolato “Imparare fa bene”, hanno così ottenuto la possibilità di incontrare l’atleta, martedì 11 ottobre, e di ascoltare in prima persona il racconto della sua esperienza, incentrata sull’importanza dello sport e sugli ingredienti speciali per stare bene. L’iniziativa alla quale hanno partecipato è infatti dedicata alla salute a tutto tondo, con l’obiettivo di coniugare formazione didattica e salute psico-fisica, parlando dello star bene a 360 gradi e degli ingredienti che compongono la ricetta della felicità. Il progetto ha una visione del benessere come frutto di diversi aspetti della nostra esistenza, con l’obiettivo di veicolare contenuti che favoriscono gli opportuni atteggiamenti di prevenzione, spunti di apprendimento, attività pratiche e opportunità di svago, rendendo i bambini protagonisti attivi e consapevoli delle scelte a favore del loro stare bene e della felicità. Durante l’anno scolastico precedente gli alunni, insieme alle insegnanti Marirosa Mallica e Caterina Troncia, hanno realizzato una luminaria utilizzando materiale di riciclo scrivendo gli ingredienti per la ricetta della felicità; un’attività che nei giorni scorsi li ha condotti a questo incontro importante. “Appena lo abbiamo visto ci siamo emozionati, eravamo felici, curiosi, gioiosi e stupiti della sua altezza, della sua semplicità e della sua emozione;” raccontano i bambini. “Rispondendo alle nostre domande ci ha raccontato che a sette anni è iniziata la sua passione per la scherma, a otto anni ha disputato la sua prima gara, vincendola e a dieci anni ha gareggiato per la prima volta fuori dalla Sicilia. Ogni vittoria è per lui una grande soddisfazione”. Non capita tutti i giorni di vincere un premio così speciale, per questo i bambini della terza elementare ringraziano calorosamente le insegnanti, la referente regionale de “La Fabbrica” Emanuela Noi che li ha incoraggiati a partecipare a queste iniziative e la fondazione Angelini organizzatrice del concorso. Marilena Colombu

Lascia un commento