“Le amministrazioni impegnate sui temi proposti dalla Marcia”

nc-01-023

«Èstato un onore per la città di Carbonia aver ospitato la XXIX Marcia della Pace in un percorso condiviso partito dalla Grande Miniera di Serbariu dove i nostri nonni hanno lavorato e tanti hanno perso la vita». Così è cominciato il saluto portato da Giuseppe Casti sindaco di Carbonia che ha voluto ringraziare gli organizzatori anche a nome dei tanti colleghi sindaci presenti. La prima riflessione proposta da Casti si è riferita al grande bisogno di pace la cui risposta imponente e più convincente è stata data dalla città di Carbonia, dal Sulcis-Iglesiente e dall’intera Sardegna che ha partecipato alla Marcia. «Tutte le amministrazioni comunali sono impegnate quotidianamente a fronteggiare l’emergenza povertà – ha detto – e questo territorio ha saputo dimostrare, come sta facendo anche tutta la Sardegna, di tenere alto il principio della solidarietà verso coloro che hanno più bisogno».

nc-01-024

Possiamo dire la stessa cosa per quanto riguarda l’integrazione, e tutti i territori della nostra Isola hanno dimostrato di credere veramente e senza demagogia all’integrazione dei popoli e di culture diverse che in questo momento hanno bisogno del nostro aiuto. Spero che questo messaggio che con la nostra presenza abbiamo voluto dare – ha concluso il sindaco – sia un messaggio a favore della pace, contro la povertà, un richiamo forte alla politica Regionale per una solidarietà operosa alle nostre popolazioni».

Lascia un commento