Gerusalemme, nella città dove ebbe inizio la storia della salvezza cristiana

A Gerusalemme e in Terra Santa tutto è suggestivo durante i pellegrinaggi, ma ancora di più lo è nelle celebrazioni della Settimana Santa, periodo più importante e fondante dell’anno liturgico cristiano. Celebrare gli eventi più grandi della storia del Mistero della Salvezza (Mysterium Salutis) e della conclusione della storia terrena di Gesù di Nazaret proprio nei luoghi, e quando è possibile anche nei tempi evangelici, è certamente un’esperienza di fede irripetibile per tutti i cristiani e umanamente commovente e indimenticabile per tutti. Vorrei far notare che i luoghi e gli orari sono quelli stabiliti anche quest’anno dal Patriarcato Latino di Gerusalemme e dall’Ufficio liturgico della Custodia di Terra Santa. Per la realtà dello status quo, sono bloccati e seguono un andamento ormai plurisecolare a Gerusalemme, come vuole anche il rapporto con le Chiese Orientali. Vorrei anche far notare che è la prima volta come Amministratore Apostolico del Patriarcato Latino dell’arcivescovo padre Pierbattista Pizzaballa e, anche, per padre Francesco Patton come Custode della Custodia di Terra Santa, alla quale è affidata dalla Santa Sede ai Francescani Minori di Terra Santa.

Articolo intero su Nuovo Cammino n. 7, pag. 16.

Don Peppangelo Perria