Villacidro. Bloccata la svendita dello stabilimento, si attende il Tribunale.  Da verificare le intenzioni della società MIDA

La svendita della Keller meccanica di Villacidro, pezzo per pezzo, è stata bloccata grazie ad una mossa inattesa, ma molto efficace, del Consorzio Industriale di Villacidro. L’otto marzo scorso, il Presidente del Consorzio Industriale Adriano Muscas, avvalendosi della Legge n. 448 del 1998 che consente ai Consorzi Industriali di riacquisire la proprietà delle aree cedute per imprese industriali assieme agli stessi stabilimenti realizzati quando le attività siano cessate da più di tre anni, ha inoltrato ai curatori fallimentari la richiesta per il blocco della vendita e la conseguente decisione di far valere il diritto di prelazione.
Il Consorzio Industriale di Villacidro, avendo il diritto di essere preferito sull’acquisto della fabbrica di materiali rotabili, rispetto ad altri concorrenti, a parità di condizioni, ha di fatto impedito lo smantellamento dello stabilimento, ricostituendo la speranza per il rilancio di una difficile vertenza che, ad un certo punto, appariva compromessa per sempre, senza alcuna possibilità di recupero.
L’iniziativa del Consorzio, condivisa dalle Organizzazioni Sindacali, dalla Giunta Regionale e dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha buone possibilità di riuscita, perché segue la stressa procedura attuata dal Consorzio Industriale di Olbia nella vertenza “Palmera”, dove lo stabilimento ha ripreso la produzione.
Secondo Gigi Marchionni, Segretario generale della FIOM CGIL del Medio Campidano, in un momento tanto difficile, dove poteva no fallire le opportunità di ripresa dell’Azienda, qualcosa si è mossa che ravviva la speranza di avviare una soluzione positiva per il riavvio della produzione. “Adesso, ha precisato il rappresentante della FIOM CGIL, siamo legati al pronunciamento del tribunale, speriamo che siano solleciti e consapevoli dell’importanza di agire subito e nel senso e nell’interesse dei lavoratori e del territorio”.
“Una volta impedito il frazionamento della Keller, ha proseguito Gigi Marchionni, con la messa in sicurezza dell’acquisto, da parte del Consorzio Industriale di Villacidro, resta da vedere in quale modo si possa riavviare l’attività”. Bisogna verificare se la società MIDA ha ancora interesse a riavviare le lavorazioni della Keller, anche con l’affitto dello stabilimento di Villacidro, una volta che il Consorzio Industriale di Villacidro avrà perfezionato il rilevamento della fabbrica.
Per questo, si dovrà mettere in atto tutte le iniziative che possano favorire il riavvio dell’attività, in collaborazione con la Regione e con il Ministero dello Sviluppo Economico.

Sergio Concas